Stampa

FIGLI, FRECCE IN MANO A UN EROE. forse non l’ho spiegato bene…

Stampa

Ogni Lunedì mattina attendo con gioia di leggere il “Letto da rifare” di Alessandro D’Avenia. Scrive questo editoriale per il Corriere della Sera, ma lo condivide anche sui social. Professore e Scrittore che tutti ormai conosciamo. Lo stimo, apprezzo i valori educativi che cerca di trasmettere e mi sento in sintonia con lui.

Questa mattina lo devo ringraziare particolarmente perché ha dato luce al mio motto, a quello che ho scelto più di due anni orsono, per esprimere la mia “vision” e la mia “mission” come Professional Organizer, come Kids P.O.   www.kidspo.it .

Ha infatti spiegato chi è e cosa significa essere un “eroe” : https://www.corriere.it/alessandro-davenia-letti-da-rifare/18_novembre_19/supereroi-superproblemi-stan-lee-uomo-ragno-d-avenia-letti-da-rifare-eb545ad0-eb4b-11e8-a3a7-d3b748828557.shtml

Ho “rubato” il mio motto ad un versetto del Salmo 127 (Scritti della Bibbia che amo molto) È il principio da cui sono partita quando ho intrapreso questo nuovo ed entusiasmante lavoro da P.O. : tutti coloro che si occupano di Educazione o hanno a che fare con bambini e ragazzi, oggi, nella società così strutturata, sono davvero degli eroi. Lo sono se lo vogliono essere, se lo scelgono; lo sono se hanno preso davvero seriamente il loro compito educativo; lo sono se hanno a cuore la vita dei loro figli e dei figli degli altri; lo sono se sanno educarsi alla speranza verso le nuove generazioni. Una speranza attiva.

Ho anche pensato che non ho mai spiegato bene il mio Logo. Certo è molto esplicito e nel mio sito o sui miei Biglietti da visita, si capisce bene cosa esprime, ma avrei potuto spiegarlo con più precisione. Non solo quando faccio Corsi o Incontri, ma anche in un articolo sul mio Blog alla portata di tutti, come sto facendo ora.

Pur nella consapevolezza che non è ancora perfetto, certamente ci sarà una evoluzione grafica, ma certo rimarrà il simbolo di questo arco teso verso l’alto, tenuto con forza da chiunque abbia a cuore i bambini e i ragazzi e che cerchi di scoccare una freccia che vada lontano e dritta verso il bersaglio; verso la realizzazione piena di ciascuno che gli è affidato, siano essi figli, alunni, atleti, discepoli … una freccia che, se scoccata da un vero eroe, potrà vibrare libera alla ricerca del suo centro.

Nessun eroe, come dice oggi Alessandro D’Avenia, è senza problemi, senza difficoltà; anzi è proprio un vero eroe quando sa affrontarle e superarle. Tutti devono lottare contro le fragilità, le fatiche e le prove di ogni giorno. Ecco che, nel mio ruolo di P.O, insegno le Abilità organizzative ben intese e motivate, come un necessario strumento e supporto all’atto educativo. Più proseguo in questa esperienza lavorativa più osservo che coloro che hanno a che fare con bambini e ragazzi, hanno urgente bisogno di strumenti di base. Non si può dare più nulla per scontato o acquisito col buon senso. Dobbiamo ritornare all’essenziale e all’elementare paradigma dell’educazione. La scienza dell’organizzazione è uno degli aiuti a cui si può attingere.

Io porto il mio piccolo contributo come Consulente di organizzazione personale in ambito educativo, ma se tutti quelli che hanno a cuore la formazione delle nuove generazioni, cominciano davvero a pensarsi “eroi” nel senso più reale del termine, come ci descrive il Professore, allora credo faremo davvero molte cose buone per il futuro.

Vedo che pensando di spiegare meglio il mio Logo alla luce del “Letto da rifare” di oggi, alla fine l’ho già spiegato.

Forza eroi del quotidiano! Tendete bene il vostro Arco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *